20 esempi di lavoretti per Pasqua

lavoretti per pasqua

Per i bimbi la Pasqua è un tripudio di uova, cioccolata e coniglietti. Non c’è migliore occasione per divertirti insieme a loro, realizzando dei simpatici lavoretti a tema. Di seguito ti proponiamo 20 spunti originali che puoi creare a partire da materiali semplici e di riciclo.  Dovrai solo scegliere quello che più ti piace e replicarlo con i tuoi piccoli aiutanti.

Coniglietti con bicchieri di plastica

Per realizzare questi simpatici coniglietti ti occorreranno dei bicchieri di plastica (preferibilmente riciclati), dei cartoncini di diversi colori e degli occhietti finti, che potrai creare tu. I cartoncini serviranno a ritagliare le sagome di baffi, orecchie e naso del coniglietto. Usa, invece, due cartoncini colorati di diversa dimensione per ciascun orecchio, in modo da ottenere un aspetto più realistico. Incolla poi delle striscette incrociate a un triangolino rovesciato per procedere con la creazione dei baffi e del nasino.

A questo punto, non ti resta che incollare le sagome al bicchiere di carta! Ultimo tocco? Disegna con un pennarello il musetto, facendo delle semplicissime linee curve che andranno a riprodurre la bocca.

Coniglietto pasquale con barattolo di vetro

Se non hai in casa dei bicchieri di plastica puoi realizzare comunque dei simpatici coniglietti utilizzando dei comunissimi barattoli di vetro. Innanzitutto dipingi il barattolo con dell’acrilico di colore bianco o rosa chiaro. Per fare le orecchie, le zampette e il naso puoi optare per del cartoncino bianco o rosa, o in alternativa del feltro dello stesso colore. Applica le orecchie con la colla a caldo in corrispondenza dell’apertura del barattolo, poi le zampe e il naso sul lato opposto.

Applica infine gli occhietti finti e disegna la bocca del coniglietto appena sotto il naso. Et voilà! un dolcissimo coniglietto pasquale che puoi utilizzare come vaso, portapenne,centrotavola o in qualunque modo desideri.

Pecorella pon pon

Per questo lavoretto a forma di simpatica pecorella ti servirà principalmente un gomitolo di lana bianca. Ritaglia a metà un fine rotolo (ad esempio quello della carta alluminio), avvolgi le due parti con il filo di lana. Poi blocca il filo e, con un’altra porzione di esso, stringilo nella parte centrale in modo da ottenere due metà. Sfila i rotoli di carta e, con l’aiuto di una forbice, ritaglia le due estremità della forma di lana ottenuta in modo da creare la classica forma di un pon pon. 

Disegna e ritaglia la sagoma di due orecchie e ripiegale a metà per dargli una forma ricurva, mentre per i capelli della pecorella puoi utilizzare della lana di colore beige, da attaccare poi su una pallina di legno che farà da testa. Dopo aver disegnato gli occhietti della pecorella personalizzala come preferisci: puoi per esempio arricchirla con un campanellino o aggiungerle dei fiocchetti alla testa.

Pecorella con i cotton fioc

Questa fantastica pecorella con i cotton fioc è davvero molto semplice da realizzare e puoi usarla come decorazione pasquale e per portare un po’ di energia primaverile in casa. È utile anche come segnaposto o semplicemente puoi proporla come un’attività da svolgere insieme con i tuoi figli.

Realizza il corpo e la testa dell’animaletto ritagliando da un cartoncino bianco rispettivamente una sagoma ovale e una di uovo. Taglia le punte dei cotton fioc ed incollale pian piano sull’ovale (il corpo della pecorella) partendo dal contorno fino ad arrivare al centro. Per la testa attacca 5 cimette di cotton fioc su uno dei bordi della sagoma a uovo e 2 laterali per definire le orecchiette.

Una volta completata la testa con naso, occhi e bocca puoi attaccarla al corpo. Infine incolla due mollettine di legno sul retro della pecorella e il lavoretto è pronto per essere aggiunto al tuo arredo pasquale.

Bicchieri porta ovetti

Ben tre idee diverse per un unico lavoretto: ecco come realizzare un coniglietto, un pulcino e una carota con dei comunissimi bicchieri termici che puoi utilizzare come porta ovetti o come contenitori per altri cibi.

Applica del colore acrilico sui bicchieri. Dipingi di giallo il bicchiere destinato al pulcino, di arancio quello che verrà trasformato in una tenera carota e di bianco quello per il coniglietto. Le orecchie e le zampe degli animaletti e il ciuffo verde della carota si ottengono ritagliando le rispettive sagome con dei cartoncini colorati. Servendoti di un pennarello, disegna occhi, naso e bocca e il gioco è fatto! I porta ovetti sono pronti e i bambini si divertiranno un mondo a realizzarli e ad utilizzarli sia a casa che a scuola come porta dolciumi oppure come porta matite.

Alberello con ovetti di pasta di sale

albero di pasqua

Lo sapevi che oltre al famosissimo albero di Natale ne esiste uno pasquale? Per questo lavoretto ti proponiamo una simpatica alternativa alle classiche uova da appendere, che aggiungerà un tocco di colore alla tua opera: degli ovetti  realizzati in pasta di sale.

Per preparare la pasta di sale ti occorrono 2 tazze di sale fino polverizzato, 2 tazze di acqua tiepida e 4 tazze di farina. Stendi una pallina di pasta nell’incavo del cucchiaio andando a creare una forma curvilinea. Dopo aver cotto in forno gli ovetti è il momento della decorazione: dipingili con i colori che preferisci e decorali con dei puntini bianchi, magari utilizzando un cotton fioc, linee orizzontali, verticali, oblique o a zig zag dando libero sfogo alla fantasia.  E non dimenticarti di aggiungere uno spago sul bordo di ogni ovetto per appenderli ai rami dell’alberello!

Pulcini con lana e piatti di carta

Prendi alcuni piatti di carta colorati (preferibilmente gialli), un gomitolo di lana e pochi altri materiali e…preparati a un pomeriggio pieno di divertimento con il tuo bambino! Inizia disegnando una forma di uovo sul piatto di carta con la matita. Togli l’uovo e mantieni il contorno del piatto, poi applica dei piccoli fori lungo il bordo interno (in prossimità del buco a forma di uovo). Taglia diversi metri di filo di lana e inizia a passarlo tra i forellini, bloccandone subito un’estremità a partire dal retro del piatto. Procedi avvolgendo il filo in diverse direzioni: da un lato all’altro e anche in diagonale.

A questo punto non ti resta che definire i dettagli del tuo pulcino: usa del feltro per realizzare il becco e le ali; per gli occhi puoi usare due bottoncini neri. Fissali con la colla a caldo e il gioco è fatto!

Puoi sbizzarrirti a realizzare una famiglia di piccoli pulcini da legare insieme a formare un simpatico striscione da appendere in casa.

Cestini pasquali con bastoncini del gelato

Semplicissimi da realizzare, eppure capaci di conquistare grandi e piccini: ecco dei simpatici cestini pasquali che puoi creare in compagnia dei tuoi bambini impiegando soltanto un fine rotolo di carta, bastoncini da gelato, colori e scovolino.

Per due cestini, ti occorreranno 15 bastoncini da tagliare a metà; procedi allo stesso modo con il rotolo di carta. Incolla sul fondo dei due mini rotoli un cerchio di cartoncino colorato (assicurati che il cerchio abbia lo stesso diametro del rotolo). Dipingi i bastoncini del colore che preferisci e fissali al rotolo con della colla vinilica. Passa poi ad applicare i manici dei cestini pasquali che saranno costituiti semplicemente da scovolini colorati: fermali con del nastro adesivo. Una volta che i cestini avranno preso forma, potrai concentrarti sulle decorazioni. Per questo, puoi utilizzare nastrini colorati, spago, fiorellini, coccinelle e naturalmente tutto ciò che hai a portata di mano.

Non rimane a questo punto che riempire i cestini pasquali con golosissimi ovetti di cioccolato, tutti da divorare.

Il pulcino esce dall’uovo

Questo è un lavoretto davvero originale, capace di stupire tutti, non solo i piccini: la schiusa di un uovo in versione animata, usando come base una comunissima molletta.

Innanzitutto ritaglia da un cartoncino bianco la sagoma di un uovo e disegna nell’esatta metà una crepa naturale che riproduca la schiusa. Una volta realizzate le due parti del guscio, incollale alla molletta: le sagome dovranno essere posizionate proprio sulla parte finale della molletta, avendo cura che combacino alla perfezione.

A questo punto ritaglia un altro ovale, questa volta dal cartoncino di colore giallo, e procedi alla creazione del pulcino. Disegna il becco e gli occhietti con i pennarelli o con del cartoncino arancione e nero.

Applica quindi la sagoma del pulcino sul retro della molletta, quindi sul retro del guscio, utilizzando ancora una volta la colla. Il tuo lavoretto di Pasqua è terminato e, aprendo la molletta, potrai assistere alla schiusa dell’uovo vedendo spuntare il tenerissimo pulcino dal suo guscio.

Coniglietti a forma di bambino

Ecco un’idea semplice e decisamente creativa che farà impazzire tutti: con le impronte dei piedini, dei batuffoli di ovatta e delle foto del loro visino, i bambini potranno creare dei deliziosi coniglietti pasquali da personalizzare con tanti colori.

Stampa una foto di tuo figlio e ritaglia il viso, ricordandoti di lasciare dello spazio in più per i batuffoli di ovatta.

Adesso arriva la parte divertente: stendi del cartoncino bianco per terra e che il tuo bambino ci cammini sopra e faccia 4 impronte colorate. A questo punto taglia un ovale di cartoncino bianco (la pancia del coniglietto) e incolla dei batuffoli di cotone fino a ricoprirlo. Incolla all’ovale le 4 impronte, due in prossimità delle zampette e due per le orecchie e completa attaccando la foto che hai scelto alla pancia del coniglietto.

E poi? Ricopri i contorni con dei batuffoli: ora il tuo coniglietto a forma di bambino è davvero pronto!

Pulcini con stampi di tappo di sughero

Preparati a creare dei dolcissimi timbri a forma di pulcino. Ti basterà prendere un tappo di sughero ed immergerne un’estremità in un barattolo di vernice gialla. Successivamente, imprimi il tappo su un foglio di carta bianco. Disegna le zampette con un pennarello nero, il becco con del cartoncino arancione e realizza le ali sfumando le due estremità laterali del pulcino con un tappo di sughero sporco di vernice.

Questo lavoretto oltre a essere molto carino è semplice da realizzare, quindi adatto ai bimbi di tutte le età.

Pecorelle con impronte delle mani

Adesso ti mostreremo come ottenere delle strane pecorelle solo con l’uso di una mano dei batuffoli di cotone bianco: un lavoretto di Pasqua semplicissimo ma di grande effetto.

Traccia l’impronta della mano tenendo tutte le dita il più possibile vicine e il pollice più lontano. Ritaglia l’impronta nella parte del polso più vicina alle dita. Usa la penna d’argento o il gesso per ricavare una piccola faccia di pecorella e uno zoccolo alla fine di ciascuna delle quattro dita.
Incolla batuffoli di cotone o pompon su tutta la parte del palmo della mano (puoi fare lo stesso anche per gli zoccoli). Lascia che la colla asciughi e la pecorella pasquale è pronta per essere sfoggiata.

Coniglietti con impronta della mano

Realizza dei simpatici coniglietti con l’impronta della mano! Per farlo, ti basterà ricalcare su un cartoncino rosa la sagoma della tua mano, ritagliarla e staccare il dito medio.

A questo punto, piega il mignolo e il pollice all’attaccatura per creare le zampette e definisci le orecchie colorando di rosa scuro un ovale all’interno dell’indice e dell’anulare.

Non ti resta che disegnare il musetto del coniglio con un pennarello e il tuo simpatico animaletto è pronto per essere appeso sui vetri delle tue finestre o per essere inserito in un quadretto che colorerà le pareti di casa.

Pecorelle con pasta di sale

Ecco una creazione decisamente adorabile e di facile realizzazione. Per creare queste tenere pecorelle pasquali dovrai utilizzare dei dischetti di cotone, dei cotton fioc e la pasta di sale per sagomare il musetto e le zampette. Basta incollare un dischetto di cotone all’estremità di un bastoncino di legno e attaccare sopra il dischetto il muso e le zampette della pecorella, che avrai precedentemente plasmato con la pasta di sale (per l’impasto di sale ti rimando al lavoretto “alberello con ovetti di pasta di sale”). Incolla sopra al musetto le estremità dei cotton fioc (4 saranno sufficienti) per restituire all’agnellino un aspetto più realistico.

Ghirlanda con pasta di sale

Stai pensando di creare delle ghirlande pasquali utilizzando soltanto la pasta di sale? Ti proponiamo una versione classica ma allo stesso tempo di grande effetto. Con una parte dell’impasto, stendi due palline di pasta di sale e ricavane due serpentini di medio spessore; quindi arrotolali tra di loro formando una treccia a due ciocche; unisci poi le due estremità formando un cerchio.  

A questo punto puoi aggiungere alla base le decorazioni che preferisci: puoi realizzare dei fiorellini di pasta di sale oppure dei teneri coniglietti. In ogni caso, aggiungi le decorazioni alla ghirlanda nel punto di giuntura delle estremità, predisponi un foro per appenderla e infornala a bassa temperatura per una decina di minuti finché non si sarà seccata.

La tua ghirlanda è quasi pronta per essere esposta. Ora dipingila con delle tempere colorate e scegli un bel nastrino per appenderla.

Decorazione naturale delle uova pasquali

uova decorate

Per questo lavoretto ti proponiamo una tecnica semplicissima per decorare le uova pasquali in modo decisamente originale, che farà letteralmente impazzire i tuoi bambini. Posiziona le uova in una pentola, ricoprirle con acqua, aggiungere un cucchiaio di aceto e gli elementi prescelti (preferibilmente naturali, ad esempio caffè, the, curcuma, cipolla rossa…), quindi fai bollire a fuoco basso per 15 minuti. Naturalmente la quantità degli elementi naturali da utilizzare varia a seconda del colore desiderato e, per ottenere una tonalità più carica, puoi lasciare la pentola con le uova e il colorante per una notte in frigorifero.

Uova di seta

Questo tipo di decorazione farà impazzire di gioia grandi e piccini non soltanto per la sua particolarità ma soprattutto per gli splendidi risultati che ne usciranno. Avrai bisogno di vecchie cravatte di seta, meglio se con fantasie particolari e divertenti (saranno proprio queste le protagoniste). Una volta ricoperto l’uovo con la seta, ferma la stoffa con un nastrino. Copri l’uovo con un involucro ricavato da una vecchia federa, quindi posizionalo in una pentola, ricopri con acqua ed aggiungi 1/4 di aceto. Fai bollire per circa 20 minuti e lascia poi a scolare e raffreddare.

Quando andrai a rimuovere l’involucro di federa e seta scoprirai delle uova decorate decisamente uniche e spettacolari. Allora cosa aspetti a sperimentare?

Uova marmorizzate

Per ottenere delle fantastiche uova marmorizzate, come quelle che si vedono nei cartoni animati dei dinosauri, dovrai lavorare sul guscio. Soda le uova e rompi il guscio senza rimuoverlo. A questo punto immergi il tutto nel thè o in una differente mistura di colorazione. Insinuandosi tra le crepe, il colore verrà assorbito dall’uovo e si arriverà ad ottenere un effetto marmorizzato davvero perfetto.

Uova di pasqua magiche

Queste uova di Pasqua sono simpaticissime perché sembrano davvero magiche: avrai l’impressione che galleggino nel vuoto e naturalmente…dovrai appenderle!

Costruisci “l’anima” dell’ovetto gonfiando un palloncino al quale dovrai attaccare un filo chiuso a cappio che servirà proprio per appenderlo. Finché la colla sul palloncino è ancora fresca, ricoprilo con un filo di cotone o di lana e una volta asciutta…puff! Farai scoppiare il palloncino con un ago! Queste uova sono perfette se appese in gruppo o messe all’interno di un cesto pasquale. 

Uova glitterate

uova colorate con glitter

Le uova si possono decorare in tanti modi diversi e in ogni caso faranno un grande impatto scenico! Ma gli ovetti ricoperti di glitter sono uno spettacolo a cui nessuno potrà rinunciare (non ci stupiremmo se decidessi di tenerle fra l’arredo di casa, anche dopo le festività!).

In questo caso ti serviranno delle uova di plastica, su cui andrai a fare un piccolo buchino. Prendi poi il pennello e stendi un po’ di colla nella parte dell’uovo subito intorno al foro. Spruzza dei glitter colorati e togli gli eccessi, picchiettando con la mano.

Metti nel forellino il gancetto per appenderlo come fosse una pallina dell’albero di Natale, fai passare in mezzo il filo dorato e chiudi formando un anello. A questo punto stendi la colla su tutto il resto dell’uovo e spruzzalo di glitter. Una volta asciutte, potrai finalmente appendere le tue uova!

Ora non ti resta che scegliere il lavoretto che più ti diverte e…buon divertimento! E se hai bisogno di altri spunti, abbiamo pensato a tante idee di lavoretti per la festa del papà, lavoretti per la festa della mamma e i lavoretti da fare in ogni momento dell’anno!

LA PRIMA ASSOCIAZIONE ITALIANA DEDICATA ALLE MAMME

Per la tranquillità di avere sempre un parere o una protezione, ora basta un clic

Sei già registrato? Login

le nostre news, via email

Ti ricorderai di visitare ogni settimana il nostro sito? Ok, ci pensiamo noi, le troverai tutte sulla tua casella.

Ti potrebbero interessare anche

24-03-2021

Per ogni neogenitore la scelta della culla più adeguata non è mai facile. Non si tratta, infatti, di un semplice acquisto, ma di qualcosa che deve garantire il miglior riposo e la sicurezza del proprio bambino. Ed è per questo i dubbi e le domande prima di acquistarla sono tantissime: Quale materiale scegliere? Quale modello […]

24-03-2021

Chi l’ha detto che l’acne si manifesta solo in età adolescenziale? In realtà ne soffrono anche i bambini, da neonati. L’acne si presenta sottoforma di bollicine di colore rosso o bianco che compaiono generalmente su guance, naso e fronte del bambino; ma possono manifestarsi anche sul capo, sul collo, schiena e spalle o sul torace.  […]

24-03-2021

Hai partorito da poco? Di sicuro ti starai chiedendo: pancera sì o pancera no? Subito dopo il parto, il tessuto addominale si presenta alterato e ci vorranno diverse settimane affinché ritorni tonico e piatto come prima della gravidanza. Probabilmente durante il corso pre-parto avrai sentito dire che la pancera post parto sia sconsigliata. È vero, […]

le nostre news, via email

Ti ricorderai di visitare ogni settimana il nostro sito? Ok, ci pensiamo noi, le troverai tutte sulla tua casella.

Pin It on Pinterest

Share This