Tutto quello che devi sapere sul neonato a 2 mesi

Neonato due mesi

Con l’arrivo del secondo mese, mamma e papà possono iniziare a tirare un sospiro di sollievo. Tutte le novità sopraggiunte con la nascita del bambino iniziano a diventare più familiari e i neo genitori cominciano a sentirsi molto più a proprio agio in queste nuove vesti!

Soprattutto la mamma riesce a comprendere meglio il neonato e a percepire con più naturalezza i suoi segnali, acquisendo una sicurezza sempre maggiore anche nelle decisioni su come accudirlo.

Ciò non significa che l’impegno verso il piccolo sia diminuito, anzi! E proprio per questo arrivare pronta a questo momento può essere utile per diminuire l’ansia da prestazione e lo stress che un “lavoro” così difficile e importante può comportare.

Insieme, quindi, vedremo tutto ciò che è utile sapere sul neonato a 2 mesi riguardo a:

  • Sviluppo;
  • Capacità;
  • Giochi;
  • Attività;
  • Cibo consigliato;
  • Suggerimenti.

Sviluppo

A 2 mesi la vista e l’udito del neonato si sono sviluppati ulteriormente: vede persone e oggetti fino a 18 centimetri di distanza, riesce a seguire i movimenti di chi gli sta vicino e inizia ad apprezzare il suono della voce della propria mamma.

Per quanto riguarda le abilità motorie, un cambiamento piuttosto evidente rispetto ai primissimi giorni dopo la nascita è il maggior controllo che ha sul proprio corpo: mantiene la testa dritta con più stabilità e, seppure non riesce ancora a coordinarsi al punto tale di giocare con un giocattolo, mostra curiosità verso oggetti colorati appesi davanti a lui e li stringe a sé quando gli vengono messi tra le mani.

D’ora in poi, la sua capacità di interagire con il mondo sarà sempre migliore e tu, piano piano, diventerai una mamma sempre più sicura e consapevole di ogni progresso, anche il più piccolo!

Capacità

Anche se ti sembrerà passato un giorno dal momento in cui hai dato al mondo il tuo bambino, 2 mesi sono già trascorsi e, se a fronte di una vita davanti potrà sembrarti un piccolo lasso di tempo, in realtà potrai notare già tante novità.

Ma quali sono le capacità che il tuo piccolo potrebbe aver sviluppato a 2 mesi dalla sua nascita? A seconda della loro complessità, possiamo suddividerle in questo modo:

Capacità sviluppate nella maggior parte dei neonati:

  • A 2 mesi il bambino è in grado di seguire gli oggetti;
  • Inizia a pronunciare i primi versetti;
  • Reagisce all’ascolto di rumori ambientali forti;
  • È in grado di sostenere la testa per brevissimi periodi.

Capacità sviluppate nel 50% dei neonati:

  • Riesce a sostenere la testa a 45°;
  • Esegue i movimenti in modo più fluido;
  • Sorride e ride intenzionalmente.

Capacità avanzate, presenti in pochi neonati:

  • Ha la forza di sostenere del peso sulle gambe;
  • A pancia in giù, è in grado di sollevare testa e spalle;
  • Sostiene bene la testa.

Come ricordiamo sempre, ogni bambino ha i suoi tempi e queste sono solo linee guida: non prendere queste tappe dello sviluppo come una regola inconfutabile, ma come indicazioni da tenere presente.

La velocità di acquisizione di alcune abilità, infatti, non è sintomo di una maggiore o minore intelligenza, ma può derivare, ad esempio, anche dalla settimana di gravidanza in cui il piccolo è nato.

Giochi

Neonato due mesi

Fai tutto per gradi: anche per quel che riguarda l’acquisto di giocattoli!

Tieni a bada il tuo istinto irrefrenabile di tappezzare la sua stanza di 1000 cose, nella speranza che prima o poi possa prenderle in considerazione per le sue attività ludiche!

Il piccolo a 2 mesi non ha bisogno di molti giochi: la sua attenzione, piuttosto, sarà focalizzata sui suoni, stimoli per lui interessanti e utili anche a fargli comprendere la relazione fra causa ed effetto.

Ecco perché un sonaglio da tenere in mano o un pupazzo che fa rumore sono tra gli oggetti più apprezzati dai neonati in questa loro particolare fase di vita, come anche dei calzettini con sonaglio che, una volta compresa la relazione movimento/ rumore, stimolano il piccolo a muoversi.

Attività

Neonato due mesi

Stai scoprendo la bellezza di interagire con il tuo neonato?

All’inizio forse avrai percepito il timore anche solo di sfiorarlo, ma dopo 2 mesi il tuo rapporto con lui si è intensificato, consolidato e con esso la voglia di fare tante attività insieme.

Per prima cosa, non devono mancare le coccole; dopodiché, cerca di parlargli ogni volta che puoi, guardandolo negli occhi, cantagli una canzone o leggigli un libro, qualsiasi sia la favola.

Ma non è finita qui, perché ci sono tante altre attività che puoi fare con lui, ma…quali?

Espressioni buffe allo specchio: fin da piccolissimi, i bambini manifestano una grande passione per lo specchio! Divertiti con lui a fare le facce davanti a uno specchietto, per attirare la sua attenzione sulla tua immagine riflessa.

Bicicletta con le gambe: di che si tratta? È una delle attività preferite dai neonati! Muovi le sue gambine, come a volerlo far pedalare e, nel frattempo, raccontagli qualcosa o canta una canzone, per rendere questo momento ancora più divertente.

Tutti a pancia in giù: si chiama anche Tummy time ed è uno dei modi migliori per aiutare il piccolo a rafforzare i muscoli della schiena. Ogni giorno, cerca di ritagliarti il tempo per 2 o 3 sessioni di questa attività: lui trascorrerà momenti piacevoli e tu lo starai aiutando a fare qualcosa di utile!

Cibo consigliato

Neonato due mesi

A 2 mesi non ci sono dubbi: che si tratti quello materno o artificiale, in questa fase della vita il latte è l’unico alimento con cui si nutre il bambino.

Superate le difficoltà del primo mese, ora dovresti aver trovato le tue abitudini, nonché modalità, per nutrire il piccolo: l’allattamento sarà a richiesta, ma comunque è importante non scendere sotto le 6 o 7 poppate al giorno.

Se questo è vero, è altrettanto importante non fossilizzarsi su quanto mangia il bambino, ma assicurarsi che stia bene e in salute, che cresca di peso e dorma abbastanza serenamente.

Infine ricorda che se prende il latte in formula, la quantità giornaliera assunta da un bimbo di 2 mesi è di circa 800 ml al giorno!

Suggerimenti

Il tuo rapporto con il neonato diventa ogni giorno più indissolubile, ma…qualche consiglio in più, soprattutto quando si tratta di nanna, può essere sempre utile!

  • Programma il tuo sonno in base al suo: approfitta dei suoi momenti di riposo per dormire anche tu, organizzando preventivamente le faccende indispensabili. Qualcuno a cui delegare?
  • In camera con mamma e papà: quello relativo a dove dorme il neonato è un tema spesso dibattuto. Molti specialisti sono però concordi sul fatto che, almeno per il primo anno di vita, è bene che il piccolo dorma insieme a mamma e papà: si tratta, infatti, del modo migliore per tenerlo sotto controllo in caso di rigurgiti improvvisi o per monitorare che dorma a pancia in su, prevenendo terribili eventi come la morte in culla;
  • Ognuno ha il suo modo: non esiste una regola universale su come ottimizzare il sonno di tutta la famiglia, mamma, papà o fratellini che siano. Cerca di trovare il metodo migliore, che garantisca il sonno di tutti, sempre tenendo in considerazione i risvegli inevitabili del più piccolo di casa.

E se piange in modo inconsolabile? Se questo evento si verifica sempre in seguito a un pasto e il piccolo diventa rosso in volto, raggomitolandosi su sé stesso, molto probabilmente può trattarsi delle famosissime coliche!

Mantieni la calma anche se sei nel panico più totale e applica alcuni accorgimenti importanti, come fargli le coccole, offrirgli il tuo seno o un massaggio al pancino! E se ancora non ti senti tranquilla, contatta il pediatra perché potrebbe suggerirti alcuni farmaci utili, come i probiotici o gli antispasmodici.

Se invece sei un’associata Assomamme, puoi rivolgerti al nostro centralino pediatrico h24 e sfruttare tutti i vantaggi che la nostra community ti ha riservato!

LA PRIMA ASSOCIAZIONE ITALIANA DEDICATA ALLE MAMME

Per la tranquillità di avere sempre un parere o una protezione, ora basta un clic

Sei già registrato? Login

le nostre news, via email

Ti ricorderai di visitare ogni settimana il nostro sito? Ok, ci pensiamo noi, le troverai tutte sulla tua casella.

Ti potrebbero interessare anche

24-03-2021

Per ogni neogenitore la scelta della culla più adeguata non è mai facile. Non si tratta, infatti, di un semplice acquisto, ma di qualcosa che deve garantire il miglior riposo e la sicurezza del proprio bambino. Ed è per questo i dubbi e le domande prima di acquistarla sono tantissime: Quale materiale scegliere? Quale modello […]

24-03-2021

Chi l’ha detto che l’acne si manifesta solo in età adolescenziale? In realtà ne soffrono anche i bambini, da neonati. L’acne si presenta sottoforma di bollicine di colore rosso o bianco che compaiono generalmente su guance, naso e fronte del bambino; ma possono manifestarsi anche sul capo, sul collo, schiena e spalle o sul torace.  […]

24-03-2021

Hai partorito da poco? Di sicuro ti starai chiedendo: pancera sì o pancera no? Subito dopo il parto, il tessuto addominale si presenta alterato e ci vorranno diverse settimane affinché ritorni tonico e piatto come prima della gravidanza. Probabilmente durante il corso pre-parto avrai sentito dire che la pancera post parto sia sconsigliata. È vero, […]

le nostre news, via email

Ti ricorderai di visitare ogni settimana il nostro sito? Ok, ci pensiamo noi, le troverai tutte sulla tua casella.

Pin It on Pinterest

Share This